Cosa regalare per il battesimo

Il battesimo è una delle tappe più importanti nella vita del bambino e della sua famiglia. Occasione indimenticabile di festeggiamenti per il lieto evento e per l’ingresso del neonato nella comunità religiosa, necessita di essere celebrato come si deve, a partire dalla scelta dei regali. Questi infatti costituiranno le più piacevoli testimonianze di un giorno speciale, accompagnando il festeggiato nel suo percorso di crescita e di vita.

Di seguito un’utile guida per trovare il dono perfetto, dalla soluzione più tradizionale a quella più tecnologica!

I sempreverdi

Per chi vuole andare sul sicuro, la scelta tra i grandi classici con cui non sbagliare mai è ampia.
Se volete contribuire a rendere eterni il giorno del battesimo e la prima infanzia del bambino appena arrivato, la soluzione migliore è quella di regalare un album fotografico. Riceverlo invoglierà i genitori a riempirlo di scatti che raffigurino il bambino e i suoi cari, sia in occasione delle ricorrenze più importanti che nei più bei momenti della vita di tutti i giorni. Allo stesso scopo, optate per una bella cornice porta-foto d’argento, sempre elegante, o per una più grande da appendere al muro.

Per un’oggettistica dalla particolare personalità, portate in dono un carillon, regalo un po’ vintage ma dal fascino intramontabile. La sua gradevole melodia cullerà dolcemente il bambino fino a farlo addormentare. Sceglietene uno possibilmente munito di cassetto o di vano portagioie: quando il bambino sarà cresciuto, il carillon diventerà anche un rifugio per i suoi piccoli tesori.

Per un regalo più simpatico, comprate un bel salvadanaio, magari a forma di orsacchiotto o di altro animale: col tempo il bambino, oltre ad apprezzarne il pregio estetico, sarà educato a farne buon uso, per imparare, già in tenera età, il valore del risparmio.

Infine, per i più tradizionalisti, scelte di gran gusto sono i preziosi. Non potrà che essere gradito il dono di una catenina col pendaglio a forma di angioletto o di coccinella, di buon auspicio, o con il ciondolo recante il nome o l’iniziale del battezzato. In alternativa, una spilla o un bracciale con una bella incisione.

Unire l’utile al dilettevole

C’è anche chi, mosso da un concreto senso pratico, coglie l’occasione del battesimo per porgere un regalo dall’estrema utilità per il bambino, sia quando è ancora in fasce sia quando sarà cresciuto e avrà iniziato a muovere i primi passi.

In questo caso non correrete davvero il rischio di presentarvi a mani vuote, perché la lista di cose di cui necessita un bambino è interminabile.
Dai coloratissimi set per la pappa, completi di posate, al più chic corredo di asciugamani, magari con l’iniziale ricamata.
Per la sicurezza del bambino anche durante i viaggi in macchina, optate per un solido seggiolino per auto. I genitori non potranno che apprezzare un pensiero tanto premuroso nei confronti del loro bimbo.

Parlando sempre di utilità, ricordate che non è mai troppo presto per aggiungere alla “collezione” del piccolo strumenti che lo stimolino, con divertimento, alla crescita, all’apprendimento e alla creatività. Per portarvi avanti, scegliete quindi un bel libro di fiabe illustrato, un tappeto-gioco, un banchetto da disegno o, ancora, il classico triciclo.

Giocattoli e regali tecnologici

Il bambino, sin dalla prima infanzia, si sa, ha un gran bisogno di giocare. Regalategli quindi il primo orsetto di peluche, da stringere per andare a nanna, o un più sofisticato sonaglio in argento, personalizzabile con incisione. Per un dono più vivace, optate per un set di cubi di legno da gioco, eventualmente decorati con numeri e scritte a vostra scelta, o per una tenda/piscina con grandi palle colorate.

Per un omaggio originale e al passo coi tempi, farete un figurone presentandovi con un regalo tecnologico. La prima opzione potrebbe essere quella di una dinamica cornice digitale, che, a differenza di una tradizionale, potrà raccogliere un’intera galleria di foto da mostrare a scorrimento. In alternativa, un piccolo tablet con gioco interattivo per educare il bambino, già da piccolo, all’utilizzo delle nuove tecnologie.